Una chiave che continua ad aprire tutte le porte: è la lingua inglese, la più parlata al mondo, la più  utilizzata nella comunicazione internazionale e professionale, strumento indispensabile di lavoro e arricchimento culturale tanto più per gli studenti di una Scuola Alberghiera. L’Inglese è divenuto  nel tempo la ‘lingua franca’ per eccellenza affermando la sua supremazia a spese del francese  soprattutto dopo la fine della seconda guerra mondiale. Le stime sui parlanti inglese come lingua  madre parlano di circa 430 milioni di persone, mentre sarebbero circa 300 milioni coloro che lo parlano  accanto alla lingua nazionale o nativa. Sono inoltre circa 200 milioni quelli che lo hanno appreso a  scuola. Il numero di coloro che utilizzano l'inglese come lingua seconda o straniera supera dunque  quello di coloro che lo parlano dalla nascita. 

E se la crisi e l’emergenza sanitaria hanno in parte modificato i metodi di apprendimento, sono  rimasti invece inalterati gli standard di qualità dell’offerta formativa dell’Istituto Professionale di via Federici da  sempre attento a fornire ai propri allievi le conoscenze e le competenze più elevate per garantire  loro un futuro professionale di sicuro successo. Prime fra tutte quelle linguistiche da acquisire ai  livelli richiesti da un mercato competitivo e globalizzato che ha da tempo standardizzato le  certificazioni al fine di dimostrare in modo uniforme e universalmente riconosciuto i livelli di  apprendimento linguistico raggiunti. E’ per merito della Prof.ssa Floriana Marinzuli, Docente di  Inglese dell’Istituto Alberghiero di Ladispoli, che è stato possibile quest’anno attivare un corso  finalizzato al conseguimento del Pet B1. “40 ore svolte interamente sulla Piattaforma Microsoft  Teams, a causa dell’attuale situazione sanitaria, – ha spiegato la Prof.ssa Marinzuli – che hanno  visto, oltre la mia, anche la docenza di un esperto linguistico dell’InLingua School di Civitavecchia.  Questa mattina, otto studenti dell’Istituto Alberghiero si sono recati presso la Fondazione Bancale  di Civitavecchia per sostenere l’esame finale. – ha aggiunto la Prof.ssa Marinzuli, che ha  accompagnato oggi i candidati insieme alla Prof.ssa Cecilia Leo – Desidero ringraziare la Direttrice  dell’InLingua School, Dott.ssa Carmela Dinardo, che collabora da anni con il nostro Istituto. Gli  studenti hanno affrontato le diverse prove di reading, writing, listening e speaking con grinta ed  entusiasmo – ha commentato ancora la Prof.ssa Marinzuli – spinti non solo dal desiderio di  acquisire solide basi linguistiche riconosciute a livello internazionale ma anche, come ha affermato  uno di loro, Emanuele Di Pietro, dalla volontà di un arricchimento e di una crescita personale”.  Questi i nomi degli allievi che hanno partecipato al corso Cambridge Pet B1 e sostenuto l’esame:  Camilla Augello, Cristina Dunare (4 Sala A), Emanuele Di Pietro, Martina Falchi, Raffaele Nacchia,  Alessandra Tiberi (5 Turistico), Maria Rita Alesci (3 Pasticceria), Giulio Comellini (4 Cucina B). I  risultati si attendono a fine giugno.