Un nuovo evento dedicato a Michelangelo Merisi promosso dall’Associazione ‘Sui passi di Caravaggio’ e Ortica social, e patrocinato dal Comune di Ladispoli: è quello che si svolgerà il 29 gennaio al Centro d’Arte e Cultura in via Settevene Palo e che prenderà il via con l’inaugurazione di una mostra dedicata al celebre artista: “Il 2022 a Ladispoli inizierà ancora una volta nel segno di Caravaggio e del saldo legame con il nostro territorio dove effettuò l’ultimo sbarco nel luglio del 1610” – ha affermato l’Assessore alla Cultura Marco Milani. “Per riprendere le attività culturali – ha aggiunto – ovviamente Covid permettendo, non potevamo che dare spazio ad una nuova iniziativa dell’Associazione “Sui passi di Caravaggio”, da anni protagonista di progetti che coniugano la mostra di splendidi dipinti a dibattiti riguardanti le vicende degli ultimi giorni di vita di Michelangelo Merisi dopo lo sbarco sulle sponde di Palo. Il 29 gennaio, in occasione dell’evento ‘Caravaggio sconosciuto’, i visitatori potranno ammirare copie museali di dipinti mai esposti al pubblico nei musei ma appartenenti a collezioni private. Da un San Girolamo recentemente attribuito a Caravaggio al Ragazzo che monda la frutta, dall’Ecce Homo che lo scorso marzo stava andando all’asta a Madrid alla Maddalena addolorata, sarà un viaggio alla scoperta dei capolavori meno noti del grande pittore lombardo. Addirittura, sarà possibile vedere una riproduzione museale della Natività con i santi Lorenzo e Francesco, un’opera di Caravaggio rubata nel 1969 a Palermo e mai ritrovata. I dipinti saranno la coreografia di un dibattito che aggiornerà l’opinione pubblica sul progetto di rivendicazione e forse morte di Caravaggio a Ladispoli, prendendo spunto anche da film di prossima uscita al cinema. Ringraziamo i pittori Felicia Caggianelli, Teresa Marrone e Stefano Martini che hanno scelto la nostra città per presentare in anteprima assoluta le loro nuove copie museali nella suggestiva cornice del Centro d’Arte e Cultura che collaborerà attivamente alla realizzazione della manifestazione”.