IL “DI VITTORIO” SALUTA GLI STUDENTI TEDESCHI DI TREVIRI AL TERMINE DELLO SCAMBIO CULTURALE. LA PRESIDE VINCENZA LA ROSA: “UN PROGETTO ALTAMENTE INNOVATIVO. COSÌ SI COSTRUISCE LA CITTADINANZA EUROPEA”

E’ stata una giornata a contatto con la natura a concludere il programma di scambio culturale fra gli studenti dell’Istituto Superiore “Giuseppe Di Vittorio” di Ladispoli e gli allievi della "Berufsbildende Schule Gestaltung und Technik” (Scuola professionale di Progettazione e Tecnologia) di Treviri, che venerdì 11 novembre hanno visitato l’Oasi naturalistica di Torre Flavia, uno degli ultimi esempi di palude litoranea che si estende ai piedi della torre edificata nel Cinquecento dal Cardinale Flavio Orsini. Ma per gli studenti di Treviri e per i loro docenti, che domani ripartiranno alla volta della splendida città della Renania-Palatinato, non poteva mancare uno straordinario buffet di saluto, preparato dagli allievi dell’Istituto Alberghiero. A coordinarli sono stati il Prof. Salvatore Esposito e il Prof. Paolo Ferranti, che hanno guidato le loro classi di Cucina con straordinaria dedizione e professionalità. A curare l’accoglienza degli ospiti, fra i quali c’erano l’Assessore all’Istruzione e alla Cultura Margherita Frappa e la Delegata all’Arte Felicia Caggianelli, sono state la Prof.ssa Giovanna Albanese con i suoi allievi. In Sala il Prof. Michele Comito e il Prof. Glauco Nespeca. “Un Progetto di internazionalizzazione, quello che si è svolto al “Di Vittorio” – hanno sottolineato le Docenti referenti Prof.ssa Angela Di Sabatino e Prof.ssa Mariagrazia Passerini – che ha consentito la sperimentazione di metodologie didattiche altamente innovative e l’avvio di un programma di cooperazione educativa e pedagogica che si prolungherà con ulteriori scambi culturali in partenariato con la Scuola di Treviri”. Didattica laboratoriale, lezioni interattive, sperimentazioni, approfondimenti tematici, visite di istruzione con spiegazioni in Inglese, mentoring in lingua, cooperative learningpeer education: molte le tappe e le fasi di una settimana intensa, ricca di stimoli e di emozioni. “Questo innovativo progetto didattico internazionale ha rappresentato un'esperienza significativa e un'opportunità che ci ha consentito di ampliare gli orizzonti culturali e professionali. – ha sottolineato la Dirigente scolastica dell’Istituto superiore “Giuseppe Di Vittorio” Prof.ssa Vincenza La Rosa – Ha permesso ai giovani di confrontarsi e di incontrarsi con altri ragazzi e conoscere realtà diverse attraverso la mobilità. Lo scambio culturale dà la possibilità di approfondire lo studio delle lingue straniere, crea un rapporto virtuoso fra gli studenti che interiorizzano e accrescono i valori dell'Unione Europea”. “Voglio esprimere la soddisfazione per lo spirito di amicizia e di solidarietà fra i ragazzi che ha caratterizzato questa esperienza. – ha aggiunto la Preside – Gli allievi della Scuola di Treviri hanno seguito insieme agli studenti del nostro Istituto Alberghiero diversi laboratori innovativi delle professioni del futuro, in particolare lezioni di flambage  e allestimento Sala, mise en place, ma anche pizzeria, cottura a induzione e laboratori di Digital Kitchen con il supporto di digital board. Sono state approfondite le più innovative tendenze del cibo e del gusto, in quanto il cibo del futuro sarà biolocal, possibilmente “a chilometro zero” e “a chilometro vero”. Ma sono stati anche attivati laboratori di Visual food: l'arte del Food design in tavola, ricette belle da guardare e buone da mangiare, realizzate con un’attenzione specifica alle regole dell’impiattamento e alla creatività, senza dimenticare la valorizzazione del territorio e dei prodotti tipici.  Particolarmente significativo l'impegno dei docenti nell’organizzare e coordinare le attività didattiche, - grazie alla Responsabile di Sede Prof.ssa Rosa Torino, ma anche al Prof. Daniele Manzo e al Prof. Filippo Gennaretti – come nel suscitare entusiasmi, accrescere e valorizzare l'interesse e la motivazione degli studenti. Un grazie speciale alle Docenti referenti del Progetto Prof.ssa Angela Di Sabatino e Mariagrazia Passerini, alla Direttrice dei Servizi Amministrativi e Generali Dott.ssa Stefania Croce, alla Prof.ssa Raffaella Leli per l’indispensabile supporto informatico, alla Prof.ssa Federica Fiorillo, alla Prof.ssa Marianna D’Amico e alla Prof.ssa Mariagrazia Vasta per le trasferte, a tutto il personale tecnico e amministrativo, ai collaboratori scolastici, ma anche agli allievi tedeschi e ai loro insegnanti accompagnatori Anne Godecke e Peter Adam. I nostri Istituti – ha concluso la Preside – proseguiranno la collaborazione al fine di rafforzare il legame tra le due scuole e promuovere i valori ed i principi che sono alla base dei progetti europei. Questi ragazzi rappresentano il futuro di tutti noi e da tutti noi attendono un futuro”. Unanimi le testimonianze e le impressioni raccolte fra gli allievi tedeschi, che rientreranno a casa con il ricordo di “una formidabile esperienza che ha mostrato un nuovo punto di vista sulla cultura e sui cittadini italiani” (Matthias). “Straordinaria la possibilità di venire a contatto con un interessante sistema scolastico, con la storia antica di Roma e la cultura italiana” (Flo). “Bellissimo il contatto con le persone” (Leonie). “Mi ha colpito l’architettura e ho imparato moltissimo sulla vita in Italia” (Stella). Sulla stessa lunghezza d’onda i commenti degli allievi del “Di Vittorio”: “Lo scambio culturale che abbiamo fatto con la Scuola tedesca di Treviri – sottolinea Benedetta Albanese – è probabilmente la migliore esperienza scolastica a cui ho preso parte finora. Mi ha consentito di acquisire nuove conoscenze e certamente di migliorare il dialogo in lingua inglese. Consiglierei a chiunque ne abbia la possibilità di fare questa esperienza” che “ci ha uniti sempre di più, – ha aggiunto Silvana D’Epiro – facendo dialogare due culture diverse che si sono incontrate e ci hanno fatto sentire europei al 100%. Mi piacerebbe ripetere questa esperienza nel loro Paese per poter amare altrettanto la loro cultura”. Questi, oltre Benedetta Albanese e Silvana D’Epiro, i nomi degli studenti dell’Istituto Superiore “Giuseppe Di Vittorio” che hanno partecipato allo scambio culturale: Eduard Gurau, Jun Wang, Elisa Carusotto, Samuele Angeli, Giulia Lombardi e Michael Filonardi. Appuntamento a Treviri, Renania-Palatinato, Germania. La Berufsbildende Schule Gestaltung und Technik attende ora la delegazione degli allievi del “Di Vittorio”.