Roma, 27 marzo 2019, le classi del biennio C.A.T. e la classe I F dell’Alberghiero, accompagnate dai professori Riccitelli, Pase, Strisciullo e Mengarelli, sono state protagoniste di una interessante uscita didattica al Bioparco di Roma. I ragazzi sono venuti a conoscenza della Campagna “Silent Forest”, un piano promosso dall’Unione Europea Zoo e Acquari e condiviso dal Bioparco di Roma. I partecipanti all’uscita hanno potuto rendersi conto del programma di tutela, censimento e ricerca per preservare le varie specie viventi. Si tratta di un progetto di sensibilizzazione che il Bioparco ha voluto incentrare sul commercio illegale di specie in via di estinzione. Questo deprecabile fenomeno si verifica, ancor oggi, per un mero fine di lucro e molti animali vengono destinati a futili gare o venduti a caro prezzo per utilizzarli nelle più disparate situazioni. Uno scimpanzé, ospite del Bioparco, è stato sequestrato in un night –club di Pescara. Il Varano (nome scientifico Varanus Merrem, appartenente al genere dei sauri) è arrivato da Los Angeles. I ragazzi sono stati particolarmente attenti ed affascinati tanto da saperne riferire in modo preciso e puntuale. Sono stati incuriositi dalla presenza dei pinguini alla nostra latitudine e da quella del coccodrillo posto in una caverna molto calda. Hanno potuto ammirare la tigre di Sumatra ma anche quella albina, nuova presenza nel giardino di Roma. Durante una rapida intervista i ragazzi hanno raccontato dell’orango Zoe, dei cammelli che, contrariamente a quanto si crede, prediligono il freddo, dei fenicotteri, dell’Ara fronterossa. Tra i ragazzi più attivi nel comunicare notizie sull'uscita si sono distinti Francesco, Mattia ed Alessandro della classe I A Costruzione Ambiente e Territorio.